Ponte del 1° novembre – Tre idee last minute: Marsiglia, Lisbona e Valencia

0 Comment
Condividi:

Neanche il tempo di tornare dalle vacanze estive che già siamo a contare i giorni che ci separano dalle vacanze di Natale. Quest’anno però il calendario ci dice bene e possiamo approfittare di almeno un paio di ponti per tirare fuori i bagagli dall’armadio e partire!

Partiamo dal più imminente, il ponte del 1° novembre! Noi di LifeinRoad abbiamo raccolto un paio di idee per un weekend tranquillo in città che vi consentano di immergervi in culture diverse ma che al contempo vi consentano di godere di ottimo clima!

Abbiamo scelto tre mete estere e tre italiane! Oggi parliamo di quelle straniere:

MARSIGLIA

marsiglia-1

Partiamo dalla città più vicina alla nostra penisola: Marsiglia. Tra le più antiche di Francia, Marsiglia è una città che dal 2013 – data in cui è stata eletta Capitale europea della cultura – è in continua evoluzione e trasformazione. Città dalle mille sfaccettature in cui edifici dallo spiccato senso architettonico si mischiano con la cultura e la tradizione di una città famosa nel mondo per uno dei porti più importanti del mediterraneo, protetto dall’alto da Notre-Dame de la Garde.

TRE MOTIVI PER CUI SCEGLIERLA

 

1) NOTRE-DAME DE LA GARDE

marsiglia-notre-dame-de-la-garde La Basilica di Nostra Signora della Guardia è il simbolo della città Marsiglia, la protettrice dei marinai, dei pescatori e di tutti i marsigliesi sin dal 1864. Posizionata a 154 metri d’altezza consente di ammirare tutta la città.

 

 

2) LE PANIER

marsiglia-le-panierIl quartiere più antico della città, il cuore pulsante di Marsiglia. Antico rifugio di marinai e immigrati, il quartiere è stato investito in maniera decisa dalla riqualificazione cittadina che lo ha reso il luogo più vivo e caratteristico della città.

 

 

3) BOUILLABAISSE

marsiglia-bouillabaisseÈ il piatto che i pescatori preparavano con i pesci che non riuscivano a vendere. Si tratta di una zuppa di pesce stufata che prevede l’uso di almeno quattro pesci e servita con la salsa Rouille. La Bouillabaisse non è semplicemente il piatto tipico della città, la rappresenta lo spirito di Marsiglia.

 

 


VALENCIA

valencia-1

Se c’è una città perfetta per essere visitata in autunno quella è Valencia. La temperatura è ideale per godere di una città unica, incontro tra antico e moderno, con il centro storico ed edifici medievali come la Cattedrale e la Lonja de la Seda che si sposano al contemporaneo dell’avveneristica Ciutat de les Arts i les Ciències di Calatrava.

TRE MOTIVI PER CUI SCEGLIERLA

1) BARRIO DEL CARMEN

valencia-torricittaIl quartiere più antico e più frequentato di Valencia grazie all’incredibile concentrazione e alternanza di edifici storici e luoghi che oggi rappresentano il centro culturale nonché di divertimento della movida spagnola.

 

 

2) JARDÍ DEL TÚRIA

valencia-jardi-delturiaCostruito sull’antico letto del fiume Túria, oggi deviato per evitare le continue inondazioni, con i suoi 110 ettari, il Jardì del Tùria è il più grande giardino urbano di Spagna. Al suo interno ospita numerosi parchi, fra cui il Parc Gulliver, campi sportivi, il giardino botanico e la Ciutat de les Arts i les Ciències.

3) LA PAELLA

valencia-paellaLa ricetta regina di Valencia e simbolo della cultura culinaria spagnola nel mondo. Poco da aggiungere solo che quando assaggerete quella di Valencia allora vi accorgerete che quella mangiata a casa vostra, o al ristorantino spagnolo di turno, non è altro che comunissimo riso.

 

 


LISBONA

lisbona-1

L’unica capitale fra le tre città che vi proponiamo. Lisbona è una città moderna, ma che non perde il suo carattere Atlantico di cui Praza do Comercio, ala piazza sul mare più grande d’Europa, ne è la massima espressione. Ottobre è un momento perfetto per visitarla, il clima è mite e le ordinarie attività della città non sono falsate dalla ingente mole di turisti che affolla le strade nei mesi estivi.

TRE MOTIVI PER CUI SCEGLIERLA

 

1) BAIXA

lisbona-baixa

È il centro delle attività commerciali e principale punto di raccolta di tutti i turisti in visita a Lisbona. Il quartiere, interamente ricostruito dopo il devastante terremoto del 1755, è ricco di stradine che mettono in collegamento le numerose e bellissime piazze con i maestosi edifici del XVIII secolo.

 

 

2) ALFAMA

lisbona-alfamaL’Alfama è il quartiere più antico e caratteristico di Lisbona, l’unico a resistere al grande terremoto. Sviluppandosi dalle spalle del Castello de São Jorge fino al fiume Tago, l’Alfama è un quartiere pittoresco in cui le stradine si alternano a improvvisi punti panoramici che mettono in risalto la bellezza della città e delle case dagli inconfondibili tetti rossi.

 

 

3) BACALHAU Á BRÁS

lisbona-bacalhau-a-brasPasseggiando per le viuzze dell’Alfama non azzardate ad andar via senza prima aver consumato un’abbondante porzione di Bacalhau á Brás, baccalà servito e delle patate fritte tagliate molto fini, cipolla fritta e uova. Quando si serve, si guarnisce con prezzemolo ed olive nere.

Condividi: